Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

2,7 milioni di persone senza posto fisso

Dipendenti a tempo determnato
L'Istat sul terzo trimestre del 2011 dichiara: in Italia ci sono 2,364 milioni di dipendenti a tempo determinato e 385 mila collaboratori. In tutto si tratta quindi di 2,749 milioni di persone a cui manca il posto fisso, ovvero lavoratori atipici.

Continua quindi a crescere il numero dei dipendenti a termine, che segna un rialzo del 7,6% (+166.000 unità) su base annua. Un aumento che coinvolge per circa due terzi gli under 35. Ecco che l'incidenza del lavoro a termine sul totale degli occupati raggiunge quota 10,3%. Quanto ai collaboratori, invece, si registra un piccolo passo indietro rispetto al terzo trimestre del 2010 (-2,1%, ovvero -8 mila unità). I dati riguardano occupati dipendenti a termine e collaboratori, ma il mondo della flessibilità in entrata è molto più vario. C'è, infatti basti pensare alle cosiddette "false partire Iva". Ecco che ottenere una stima ufficiale sul "precariato" è difficile, anche se possiamo immaginare sia più ampia della cifra "base" pari a 2,7 milioni.

I giovani (15-24 anni), risultati dipendenti a tempo determinato sono pari al 46,7% del totale dei dipendenti occupati in quella stessa fascia d'età. Prendendo in considerazione i dipendenti over 35, solo l'8% di questi è figurato come a tempo determinato. Nel dettaglio, guardando ad ognuna delle diverse fasce d'età individuate dall'Istat emerge che, se tra i dipendenti under 25 quasi il 47% è impiegato a tempo, la quota si abbassa al 18% per coloro di età compresa tra i 25 e 35 anni. E ancora scende all'8,3% per chi ha tra i 35 e 54 anni, per finire al 6,3% considerando gli over 55.

Hai trovato interessante l’articolo “2,7 milioni di persone senza posto fisso”?

Nelle diverse sezioni del portale, puoi trovare news ed approfondimenti per comprendere meglio il contesto in cui viviamo.

Fisco e finanza, economia, lavoro ed attualità: come nel caso della categoria Notizie Lavoro seleziona quella di tuo interesse e non perdere gli articoli che abbiamo selezionato per te, scoprili subito.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. La rete di clo: il portale delle aziende italiane non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.