Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Settimana lavorativa di 4 giorni: quali prospettive?

settimana lavorativa corta | la rete di clo

È una realtà già in molti paesi europei e sta a poco a poco prendendo campo anche in Italia con grandi player, tra i quali il gruppo bancario Intesa San Paolo, che la stanno sperimentando: stiamo parlando della settimana lavorativa di 4 giorni.
Un'ora di lavoro in più tutti i giorni, in cambio di una giornata in meno in ufficio, a parità di stipendio: questa la proposta di Intesa San Paolo, ma le soluzioni ipotizzabili potrebbero essere molteplici.
Ma quali le prospettive che si aprono e quali le implicazioni?

Settimana lavorativa corta? Non a tutti piace!

Maggior flessibilità, più opportunità di conciliare impegni lavorativi e familiari, maggiore produttività e focalizzazione: sebbene siano molteplici i vantaggi che possono derivare dall'adozione della settimana lavorativa corta, a detta di lavoratori ed aziende, c'è chi ritiene che, alla settimana di 4 giorni lavorativi, sia preferibile una maggiore flessibilità di orario e la possibilità di lavorare di più in smart working.
Proprio in merito a questo ultimo punto, non dimentichiamo come la pandemia abbia senza dubbio rivoluzionato il mondo del lavoro, mostrando come, per alcuni settori, il lavoro sia perfettamente conciliabile con la vita domestica.

D'altro canto però numerosi studi condotti in altri paesi in cui la settimana lavorativa corta è stata adottata da molte aziende, dalla Scandinavia, al Giappone, fino alla Spagna, hanno dimostrato come lavorare solo quattro giorni porti ad una maggiore produttività dello stesso lavoratore.
In fondo lo sapevamo che lavorare più ore non significa necessariamente lavorare meglio e di più.

Settimana lavorativa di 4 giorni: quali implicazioni?

Scegliere di adottare una settimana lavorativa di 4 giorni, necessariamente, comporta la valutazione di due possibili strade da percorrere:

  • riduzione dell'orario di lavoro: allungare il weekend comprendendo anche il venerdì, comporta con questa soluzione, una riduzione dell'orario di lavoro da 40 a 32 ore settimanali come una conseguente riduzione anche della paga mensile;
  • compressione dell'orario di lavoro: adottando questa soluzione, sulla scia dell'esperimento del gruppo Intesa San Paolo, si punterebbe ad una ripartizione dell'orario lavorativo su quattro giorni invece che cinque con il mantenimento dello paga mensile.

La valutazione dell'adozione di una settimana lavorativa di quattro giorni è sicuramente sentore di una società in evoluzione che punta a stabilire un nuovo equilibrio tra vita lavorativa e familiare, mettendo al centro benessere delle persone.

Immagine di benzoix su Freepik

Hai trovato interessante l’articolo “Settimana lavorativa di 4 giorni: quali prospettive?”?

Nelle diverse sezioni del portale, puoi trovare news ed approfondimenti per comprendere meglio il contesto in cui viviamo.

Fisco e finanza, economia, lavoro ed attualità: come nel caso della categoria Lavoro seleziona quella di tuo interesse e non perdere gli articoli che abbiamo selezionato per te, scoprili subito.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. La rete di clo: il portale delle aziende italiane non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.