Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Stop al bonus irpef

Bonus Irpef

Il 16 giugno 2014 i datori di lavoro sono chiamati a compensare tramite il modello F24 gli 80 euro erogati nella busta paga di maggio.

Ai sensi dell’art. 31 del D.L. n. 78/2010, dal 1° gennaio 2011 non è possibile operare il meccanismo della compensazione di crediti per imposte erariali, in presenza di debiti “iscritti a ruolo per imposte erariali e relativi accessori” di ammontare superiore a 1.500 euro, per i quali, al momento del versamento, è scaduto il termine di pagamento, cioè dopo 60 giorni dalla notifica della cartella.

Quindi, se vi sono debiti superiori a 1.500 euro, è vietata qualsiasi compensazione se non si provvede prima al pagamento del debito scaduto. Tuttavia esiste una deroga al divieto di compensazione.

Hai trovato interessante l’articolo “Stop al bonus irpef”?

Nelle diverse sezioni del portale, puoi trovare news ed approfondimenti per comprendere meglio il contesto in cui viviamo.

Fisco e finanza, economia, lavoro ed attualità: come nel caso della categoria Notizie Fisco seleziona quella di tuo interesse e non perdere gli articoli che abbiamo selezionato per te, scoprili subito.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. La rete di clo: il portale delle aziende italiane non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.