Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Ravvedimento operoso 2022: che cosa è e come sfruttarlo

ravvedimento operoso 2022 - la rete di clò

Con il termine "ravvedimento operoso" si fa riferimento alla procedura mediante la quale è possibile porre rimedio spontaneamete ad un'irregolarità nel versamento di tributi, ottenendo così sanzioni ridotte, prima che intervenga direttamente l'Agenzia delle Entrate.

Con l'introduzione della legge di Stabilità 2015, il ravvedimento operoso è consentito a tutti i contribuenti.

Ravvedimento operoso: come regolarizzare il i pagamento?

Il ravvedimento operoso consente di regolarizzare, omissioni o versamenti carenti mediante un pagamento spontaneo che comprende:

  • l'imposta dovuta;
  • gli interessi, calcolati al tasso legale annuo e maturati dal giorno in cui doveva essere effettuato il pagamento,
  • una sanzione in misura ridotta, in funzione della tempestività con cui viene effettuata la regolarizzazione spontanea.

In modo particolare il decreto legislativo 158/2015 ha introdotto una riduzione della metà della sanzione ordinaria per i versamenti effettuati con un ritardo non superiore ai 90 giorni, passando così dal 30% al 15%.

Si prospetta così una situazione come segue:

  • ritardi fino a 14 gg: sanzione del 15% ridotta a 1/15 per giorno;
  • ritardi tra 15 e 90 gg: sanzione del 15%;
  • ritardi superiori a 90 gg: sanzione ordinaria del 30%

Per un dettaglio maggiore relativo alla riduzione delle sanzioni rimandiamo al sito dell'Agenzia delle Entrate.

Ravvedimento operoso: come effettuare i versamenti?

Per magare il ravvedimento operoso è possibile ricorrere all'utilizzo dei seguenti modelli:

  • modello F24, per le imposte sui redditi, le relative imposte sostitutive, l’Iva, l’Irap e l’imposta sugli intrattenimenti;
  • modello F23, per l’imposta di registro e gli altri tributi indiretti;
  • F24 Elide per tributi, sanzioni e interessi, connessi alla registrazione dei contratti di locazione e affitto di beni immobili;
  • F24 Elide per imposte ipotecarie, tasse ipotecarie, imposta di bollo.

Gli interessi devono essere indicati nel modello F24, mediante specifici codici di tributo.

Foto: Freepik

Hai trovato interessante l’articolo “Ravvedimento operoso 2022: che cosa è e come sfruttarlo”?

Nelle diverse sezioni del portale, puoi trovare news ed approfondimenti per comprendere meglio il contesto in cui viviamo.

Fisco e finanza, economia, lavoro ed attualità: come nel caso della categoria Fisco e Tasse seleziona quella di tuo interesse e non perdere gli articoli che abbiamo selezionato per te, scoprili subito.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. La rete di clo: il portale delle aziende italiane non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.