Sospensione cartella esattoriale
Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Sospensione cartella esattoriale

Cartelle esattoriali

Sospendere la cartella esattoriare che abbiamo ricevuto e che riteniamo di non dover pagare per vari motivi oggi è possibile grazie alla procedura introdotta dalla legge di stabilità 2013.
Ci sono dei casi specifici in cui si può chiedere la sospensione a Equitalia e sono:

  • prescrizione o decadenza del credito, prima della formazione del ruolo;
  • provvedimento di sgravio emesso dall’ente creditore;
  • sospensione amministrativa (dell’ente creditore) o giudiziale;
  • sentenza che abbia annullato in tutto o in parte la pretesa dell’ente creditore, emesse in un giudizio al quale il concessionario per la riscossione non ha preso parte;
  • un pagamento effettuato, prima della formazione del ruolo;
  • qualsiasi altra causa di non esigibilità del credito.

Verificata la presenza di una di queste condizioni per la cartella esattoriale ricevuta, il contribuente deve fare un’apposita dichiarazione che deve essere presentata entro 90 giorni dalla ricezione della cartella di pagamento, insieme alla  documentazione che giustifica la richiesta  di sospensione della riscossione e da un documento di riconoscimento.

 

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. La rete di clo: il portale delle aziende italiane non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.