Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Ad aprile aumentano spesa e benzina

istat
Sale ancora il costo del carrello della spesa che balza ai massimi da quasi quattro anni. Ad aprile, secondo i dati provvisori resi noti dall'Istat, i prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza hanno registrato un incremento su base mensile dello 0,4% mentre il tasso di crescita tendenziale è salito al 4,7% dal 4,6% di marzo. Si tratta, spiega l'Istat, dell'aumento tendenziale più elevato dal settembre 2008 quando il dato aveva segnato una crescita del 5,4%.
E non si arresta la corsa dei prezzi dei carburanti. Ad aprile la benzina è aumentata del 3,1% su base congiunturale e del 20,8% su base annua: un incremento tendenziale che è il più alto dal gennaio 1996. Rispetto a marzo l'aumento è del 18,6%. Il prezzo del gasolio segna un rialzo mensile dello 0,9% e annuo del 20,5% a fronte del +22,5% del mese precedente.
In deciso rialzo anche i prezzi energetici del comparto regolamentato con l'energia elettrica che sale del 3,6% su base mensile e del 10,9% su base annua (dall'11,2% di marzo). In aumento anche il prezzo del gas che segna un +1,5% sul mese e +15,1% su anno (era al +15,6% a marzo 2012).
Inflazione stabile ad aprile: l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività, comprensiva dei tabacchi, ha registrato un aumento dello 0,5% rispetto al mese precedente e del 3,3% nei confronti di aprile 2011; gli stessi valori, indica l'Istat, registrati a marzo 2012. Per quanto riguarda l'inflazione acquisita per il 2012, è pari al 2,7% a fronte del +2,3 segnalata il mese scorso.

Hai trovato interessante l’articolo “Ad aprile aumentano spesa e benzina”?

Nelle diverse sezioni del portale, puoi trovare news ed approfondimenti per comprendere meglio il contesto in cui viviamo.

Fisco e finanza, economia, lavoro ed attualità: come nel caso della categoria Politica Economica seleziona quella di tuo interesse e non perdere gli articoli che abbiamo selezionato per te, scoprili subito.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. La rete di clo: il portale delle aziende italiane non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.