Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Incentivi alle PMI per registrazioni brevetti all'estero

Made in Italy
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato lo stanziamento di nuove risorse economiche fino a 4 milioni e mezzo di euro: si tratta di fondi per promuovere la tutela dei marchi italiani sui mercati esteri.
I fondi sono destinati alle PMI che decideranno di registrare il marchio a livello comunitario e internazionale.

Il bando, predisposto dalla Direzione Generale per la lotta alla contraffazione, Ufficio italiano brevetti e marchi e in collaborazione con Unioncamere, è volto a tutelare i prodotti Made in Italy esportati all’estero: l’Italia, infatti, è uno dei Paesi che rischia maggiormente le perdita di competitività a causa dello sviluppo del mercato del falso.
Il Ministero ha stabilito per le PMI incentivi tra i 4 mila e i 6 mila euro per ciascuna domanda di marchio depositata, al fine di coprire fino all’80% o al 90% delle spese sostenute per la registrazione. Le domande di agevolazione possono essere presentate presso Unioncamere a partire dal 4 settembre 2012.

Hai trovato interessante l’articolo “Incentivi alle PMI per registrazioni brevetti all'estero”?

Nelle diverse sezioni del portale, puoi trovare news ed approfondimenti per comprendere meglio il contesto in cui viviamo.

Fisco e finanza, economia, lavoro ed attualità: come nel caso della categoria Notizie Fisco seleziona quella di tuo interesse e non perdere gli articoli che abbiamo selezionato per te, scoprili subito.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. La rete di clo: il portale delle aziende italiane non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.