Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Destinazione del 5 per mille

cinque per mille
Se si è esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi (modello 730 o Unico Pf) è possibile effettuare le scelte per la destinazione dell’8 e del 5 per mille dell’Irpef, utilizzando l’apposita scheda allegata al Cud o, in alternativa, quella allegata al modello Unico Pf (fascicolo 1)

I contribuenti possono destinare:
  • l’8 per mille del gettito Irpef allo Stato oppure a un’istituzione religiosa
  • il 5 per mille dell’Irpef a determinate finalità di interesse sociale.
Le scelte della destinazione dell’8 e del 5 per mille dell’Irpef non sono in alcun modo alternative tra loro e possono, pertanto, essere espresse entrambe.
Queste scelte non determinano maggiore imposta dovuta.

E’ possibile destinare una quota pari al 5 per mille dell’imposta sul reddito alle seguenti finalità:
  • sostegno degli enti del volontariato:
               enti del volontariato di cui alla legge 266 del 1991
               Onlus - Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (articolo10 del Dlgs 460/1997) - pdf
               associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali e provinciali (articolo 7, commi da 1 a 4, legge                                383/2000) 
               associazioni riconosciute che operano nei settori indicati dall'articolo 10, comma 1, lettera a) del Dlgs 460/1997
               fondazioni riconosciute che operano nei settori indicati dall'articolo10, comma 1, lettera a) del Dlgs 460/1997 
  • finanziamento agli enti della ricerca scientifica e dell’università
  • finanziamento agli enti della ricerca sanitaria
  • sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza del contribuente
  • sostegno alle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal Coni a norma di legge che svolgono una rilevante attività di interesse sociale.

Per esprimere la scelta è necessario apporre la firma nell’apposito riquadro del modello allegato alla dichiarazione dei redditi, corrispondente ad una soltanto delle finalità destinatarie della quota del 5 per mille dell’Irpef. Per alcune delle finalità, è possibile indicare anche il codice fiscale del soggetto cui si intende destinare direttamente la quota.

Hai trovato interessante l’articolo “Destinazione del 5 per mille”?

Nelle diverse sezioni del portale, puoi trovare news ed approfondimenti per comprendere meglio il contesto in cui viviamo.

Fisco e finanza, economia, lavoro ed attualità: come nel caso della categoria Fisco e Tasse seleziona quella di tuo interesse e non perdere gli articoli che abbiamo selezionato per te, scoprili subito.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. La rete di clo: il portale delle aziende italiane non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.