Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Decreto Fare ed Equitalia

Governo Letta
Il Decreto Fare ha introdotto nuove misure in materia di riscossione dei tributi, che interessano privati e aziende.
Le novità prevedono una riscossione meno rigida per imprese e professionisti con debiti fiscali fino a 120 mila euro. In questi casi saranno vietati i pignoramenti immobiliari da parte di Equitalia.
L’abitazione principale non può essere pignorata, a patto però che il contribuente vi risieda anagraficamente, che l’immobile non sia di lusso e che sia l’unica sua proprietà.
Alt anche ai fermi amministrativi dei beni strumentali all’attività per imprese e professionisti che riceveranno le cartelle esattoriali: entro 30 giorni dalla notifica del preavviso di fermo sarà necessario dimostrare che il bene è realmente indispensabile per svolgere il proprio lavoro.
E' stata introdotta la possibilità di dilazionare il debito fino a 120 rate, invece delle attuali 72. Vengono ammorbiditi i vincoli sulla decadenza della rateazione: avverrà dopo il mancato versamento di otto rate anche non consecutive, invece di due rate consecutive.

Hai trovato interessante l’articolo “Decreto Fare ed Equitalia”?

Nelle diverse sezioni del portale, puoi trovare news ed approfondimenti per comprendere meglio il contesto in cui viviamo.

Fisco e finanza, economia, lavoro ed attualità: come nel caso della categoria Fisco e Tasse seleziona quella di tuo interesse e non perdere gli articoli che abbiamo selezionato per te, scoprili subito.
Buona lettura!

Le fotografie appartengono ai rispettivi proprietari. La rete di clo: il portale delle aziende italiane non rivendica alcuna paternità e proprietà ad esclusione di dove esplicitata.
Vi invitiamo a contattarci per richiederne la rimozione qualora autori.