Contenuti inerenti il tag "datore"

Studenti lavoratori

Gli studenti lavoratori, che lo fanno per pagarsi gli studi o essere indipendenti dalla famiglia, migliorare il prorpio livello culturale godono di importanti agevolazioni. In particolare i lavoratori studenti, compresi quelli universitari, che devon ...

prosegui la lettura

Mancato pagamento dello stipendio

Uno dei motivi principali di conflitto fra azienda/datore di lavoro e lavoratore è il mancato pagamento dello stipendio mensile o l'eventuale ritardo dello stesso. Secondo il diritto del lavoro il datore di lavoro, secondo quanto stabilito dal ...

prosegui la lettura

L'assegno per il nucleo familiare

L’assegno per il nucleo familiare è un contributo, concesso dal Comune e pagato dall'Inps, che serve per aiutare le famiglie dei lavoratori dipendenti e dei pensionati da lavoro dipendente con redditi al di sotto di determinate fasce sta ...

prosegui la lettura

Le dimissioni vanno sempre convalidate

Dopo circa due settimane dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, la riforma del mercato del lavoro (L. n. 92/2011) entra ufficialmente in vigore e con essa anche numerose nuove regole. È il caso, infatti, delle regole sulle dimissioni e sul ...

prosegui la lettura

Tassa sui licenziamenti

Con l’approvazione del D.D.L. della riforma del lavoro gli ammortizzatori sociali sono pronti a subire un’importante modifica, numerose indennità, disoccupazione non agricola ordinaria, disoccupazione con requisiti ridotti, indenni ...

prosegui la lettura

Lavoro Subordinato

Il lavoratore subordinato presta il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione del datore di lavoro in cambio di una retribuzione. Il rapporto di lavoro subordinato si contraddistingue da altri rapporti lavorativi per ...

prosegui la lettura

Co.co.pro. regolarizzazione contributiva

Il datore di lavoro che omette il versamento contributivo all’INPS sulle ritenute operate al co.co.pro., rischia la reclusione fino a tre anni e una multa fino a 1.033 euro. Ma può regolarizzare la propria posizione entro tre mesi. Infat ...

prosegui la lettura

Assicurazione Inail

L’INAIL tutela il lavoratore contro i danni fisici ed economici derivanti da infortuni e malattie professionali causati dall’attività lavorativa ed esonera il datore di lavoro dalla responsabilità civile conseguente all&rsqu ...

prosegui la lettura

Prescrizione contributi INPS

 A seguito di alcune richieste di chiarimento in merito alle denunce da effettuare in caso di prescrizione dei contributi previdenziali e assistenziali, l’INPS precisa che per applicare il c.d. “meccanismo del raddoppio” da cin ...

prosegui la lettura

Sospensione unilaterale del rapporto di lavoro

Il lavoratore ha diritto ad avere la retribuzione anche per i periodi di sospensione dal lavoro decisi unilateralmente dal datore di lavoro, il quale riteneva il rapporto di tipo part-time verticale e non subordinato a tempo indeterminato. In tal cas ...

prosegui la lettura

Privacy e lavoro

 I controlli difensivi del datore di lavoro sull’utilizzo del computer assegnato al dipendente sono leciti a condizione che venga rispettato il divieto del controllo a distanza del lavoratore. Questo vuol dire che il datore di lavoro, per ...

prosegui la lettura

SPP nelle piccole e medie imprese

Il servizio di prevenzione e protezione dai rischi professionali (SPP) per i lavoratori è costituito dall’insieme delle persone, dei sistemi e mezzi esterni o interni all’azienda. Il T.U. in materia di Salute e Sicurezza sul Lavor ...

prosegui la lettura

Inail: denuncia di infortunio

La denuncia di infortunio deve sempre essere presentata all'INAIL competente dal datore di lavoro (indipendentemente da ogni valutazione personale sul caso), entro due giorni da quello in cui ha ricevuto il primo certificato medico con prognosi che c ...

prosegui la lettura