Contenuti inerenti il tag "cassazione"

Cassazione: licenziamento legittimo

Con la sentenza n. 25069 della Sez. Lavoro, la Corte di Cassazione ha dichiarato leggittimo il licenziamento per il dipendente colto sul fatto a giocare al computer durante l’orario di lavoro.   La società ha potuto controllare, ...

prosegui la lettura

Reato in chat

Chi si spaccia per un'altra persona nelle chat va incontro a una condanna, per la Cassazione anche il nickname, nel caso in cui non vi siano dubbi sulla sua riconducibilità a una persona fisica, assume infatti lo stesso valore dello pseudonimo ...

prosegui la lettura

infortunio: quando ne risponde il datore

La sentenza n. 9167/13 della Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, ha stabilito che l'imprenditore deve risarcire il dipendente che si è infortunato perché non indossava le protezioni durante l’operazione pericolosa. Il datore di ...

prosegui la lettura

L'ingiuria con il "Vaffa....." è reato

La Cassazione ha preso in esame un nuovo caso riguardante l'ingiuria che un impiegato di Roma, scoperto a leggere il giornale dal suo capo, gli si era rivolto con un "Vaffa...". La cassazione non ha dato credito alla tesi della inoffensivi ...

prosegui la lettura

Inquadramento lavoro subordinato

Il semplice utilizzo dell’auto, del cellulare e del fax non sono di per sé strumenti sufficienti a dimostrare un rapporto di lavoro subordinato. È questo in sostanza il principio che deriva dalla Corte di Cassazione con l’or ...

prosegui la lettura

Fisco: quando il ricorso è inammissibile

E’ inammissibile il ricorso per cassazione che non contiene alcuna esposizione dei fatti di causa, ma la mera riproduzione fotostatica di ampi stralci dell’avviso di accertamento, degli atti di causa, della sentenza di primo grado, dell&r ...

prosegui la lettura

Accertamento su c/c

Sentenza numero 12440 della Corte di Cassazione: se il professionista prova che si tratta di operazioni di disinvestimento, l’accertamento basato sui movimenti finanziari sui conti correnti è nullo.  Il giudizio ha riguard ...

prosegui la lettura

Ferie non godute per malattia

Le ferie non godute a causa di un periodo di malattia, e che poi non vengono effettivamente beneficiate per cessazione del rapporto di lavoro, vanno sempre compensate con il pagamento dell’indennità sostitutiva E non importa se il CCNL d ...

prosegui la lettura

Videosorveglianza

Videosorveglianza a lavoro, nessuna violazione della privacy dei dipendenti se questi ultimi hanno autorizzato l’installazione delle telecamere. Ciò anche in assenza di un accordo con le rappresentanze sindacali. Infatti il documento sot ...

prosegui la lettura

Assenteismo

 Il lavoratore che viola norme di legge o comunque i doveri fondamentali connessi al rapporto di lavoro è punibile a prescindere dal fatto che il codice disciplinare sia esposto in luogo accessibile a tutti i dipendenti. E' stato sancito ...

prosegui la lettura

Stop a certificato medico per telefono

Non sarà più sufficiente per il medico di base parlare al telegono con il paziente e constatare via cavo la sussistenza della malattia per prorogare il certificato medico. Lo ha stabilito la Cassazione, condannando un medico di famiglia ...

prosegui la lettura

Caso mobbing: quando scatta

Il mobbing esiste ed è molto più diffuso di quanto non emerga dai dati ufficiali, perchè è difficile individuare le cause o gli elementi che possono portare ad una causa per mobbing. Chiarificante può essere la sen ...

prosegui la lettura